20 anni fa l’uccisione di Filippo Basile, il ricordo di Musumeci: “Funzionario irreprensibile”

“Filippo Basile era un funzionario irreprensibile che aveva fatto del rispetto delle regole e del senso delle istituzioni la sua ragione di vita. La sua condotta morale è stata interrotta soltanto dal piombo di chi invece aveva nutrito la propria attitudine criminale annidandosi all’interno delle sacche dell’illegalità presenti nella Pubblica amministrazione”.

Lo ha dichiarato il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, in occasione del ventesimo anniversario dell’uccisione di Filippo Basile, capo del personale dell’assessorato regionale all’Agricoltura.

“Basile – continua il governatore – non piegò lo sguardo di fronte alla protervia della disonestà e non girò la testa davanti al malaffare. Nel ventesimo anniversario del suo sacrificio, niente e nessuno potrà lenire il dolore dei familiari, ma possiamo certamente trasmettere la consapevolezza che il suo nome è oggi più che mai un esempio per tutti i siciliani onesti”.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI