70 migranti recuperati a largo di Lampedusa, il sindaco: “Dov’è la barca?”

Settanta migranti sono stati recuperati a largo di Lampedusa dalle motovedette della Guardia di Finanza e stanno per arrivare sull’isola.

Non è chiaro come i migranti siano giunti a 11 miglia dall’isola e dove sia l’imbarcazione che li avrebbe trasportati.

Il sindaco Totò Martello ha affermato: “So che stanno per sbarcare sull’isola una settantina di migranti. Non sappiamo dove sia la barca sulla quale sono stati fermati. Che fine ha fatto. I banchi di pesca attorno alle Pelagie sono pieni di carrette del mare affondate. Questi relitti provocano danni serissimi ai pescatori di Lampedusa. Chi paga questi danni? Perché le barche non vengono portate a terra?”.

Aggiornamento, 19.30: Un barchino veloce, di quelli usati per i cosiddetti ‘sbarchi fantasma’, le traversate dirette dalle coste africane a quelle italiane ‘bucando’ la vigilanza marittima. È il mezzo intercettato da due motovedette della Guardia costiera ed una della Guardia di finanza mentre puntava verso Lampedusa cercando di eludere la sorveglianza. Il barchino è stato intercettato nell’ambito dell’attività di controllo del mare all’ingresso delle acque territoriali italiane. I passeggeri, una settantina, sono stati trasbordati sui mezzi italiani ed ora sono diretti verso l’isola.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI