A Palermo uno su due non paga le tasse: il buco finanziario si allarga

Un palermitano su due non paga i tributi. Il dato – che riguarda anche il periodo pre pandemia – emerge da una relazione riservata del ragioniere generale, che sottolinea come il buco finanziario si sia allargato da 27 a 80 milioni di euro. E a pesare in larga parte è proprio la bassa percentuale di “riscosso” (in parte per colpa dei cittadini che non pagano ma in parte anche per l’incapacità di riscuotere con efficacia).

Il dato riportato dal Giornale di Sicilia è di appena il 55,60% di tributi riscossi. Un dato che rende Palermo l’ultima città d’Italia e su cui pesa anche un altro aspetto: il 44,40% rimanente infatti incide sull’ammontare del Fondo crediti di dubbia esigibilità (altro peso non da poco per l’amministrazione comunale).

Il risultato è evidente: Comune costretto a fermare le spese e a tagliare ulteriormente i servizi. E finche non si troverà una soluzione il bilancio di previsione non potrà essere chiuso. Il sindaco dovrà rivolgersi a Roma per una modifica della normativa sui bilanci.

“CORRUZIONE PER IL SERVIZIO AMBULANZE”: DUE ARRESTI

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DELL’11 APRILE 2021

IL BOLLETTINO NAZIONALE DELL’11 APRILE 2021

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI