carabinieri

Abusi sessuali sulle dipendenti: arrestato il titolare di un bar a San Cataldo

Un uomo di 49 anni, titolare di un bar a San Cataldo, è stato arrestato dai carabinieri (e posto agli arresti domiciliari) con l’accusa di violenza sessuale nei confronti delle proprie dipendenti. Abusando della propria posizione di datore di lavoro, avrebbe costretto le proprie dipendenti, alcune delle quali minorenni all’epoca dei fatti, a subire atti sessuali contro la loro volontà.

L’indagine trae origine dalla denuncia del fidanzato di una delle ragazze coinvolte, che nell’estate del 2017, lavorando per conto dell’uomo in un locale, durante i turni di lavoro subiva continui apprezzamenti fisici e avances quotidiane, fino ad arrivare ad essere condotta presso l’abitazione del datore di lavoro, dove sarebbe stata costretta, contro la propria volontà, ad avere un rapporto sessuale.

La ragazza, intimorita, non aveva raccontato quanto accaduto, trovando solo successivamente il coraggio di rivelare tutto al proprio fidanzato, dopo aver saputo della medesima sorte toccata ad un’altra collega. Le indagini, condotte dai Carabinieri di San Cataldo e coordinate dalla Procura della Repubblica di Caltanissetta hanno portato alla luce altri episodi di violenza. Sono state ascoltate altre ragazze che avevano prestato attività lavorativa nello stesso bar e che erano state vittima di abusi. L’uomo, dopo le formalità di rito, è stato condotto agli arresti domiciliari.

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 9 NOVEMBRE 2020

CORONAVIRUS A PALERMO: 66 POSITIVI IN UNA RSA

ORLANDO CHOC: “SI VA VERSO UNA STRAGE ANNUNCIATA”

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI