Acireale, “bene confiscato alla mafia devastato”: la denuncia di due associazioni

“Bene confiscato alla mafia ad Acireale devastato da chi aveva subito la confisca”. La denuncia (la seconda in pochi giorni) arriva da Arci Sicilia e I Siciliani: il riferimento è all’immobile situato nella frazione di Pennisi, in via Barbagallo 2.

Dopo che l’1 ottobre le associazioni avevano denunciato l’occupazione di un bene confiscato ad Acireale, nell’ambito dell’iniziativa “Le Scarpe dell’antimafia”, “Arci Sicilia” e “I Siciliani giovani” riferiscono che  “questa mattina 13 ottobre 2021, è stato riscontrato dalle nostre associazioni che gli stessi che hanno subito la confisca erano intenti a devastare completamente lo spazio”.

L’intervento di polizia e carabinieri ha fermato la distruzione del bene (da tre anni patrimonio dello Stato). Allo stesso tempo venerdì 15 ottobre alle ore 11,00 è convocata una conferenza stampa per fare il punto della situazione.

PALERMO, RIDER SOSPESO VINCE LA CAUSA ANCHE IN APPELLO

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 13 OTTOBRE 2021

IL BOLLETTINO NAZIONALE DEL 13 OTTOBRE 2021

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI