Acqua, per la Regione buco da 17 milioni di euro a causa della gestione delle dighe

Quando si dice… un “buco nell’acqua”. La Regione deve fare i conti anche con la gestione delle sue 26 dighe e con una serie di inefficienze nell’ambito delle forniture idriche che hanno generato un buco di bilancio da 17 milioni di euro.

Le spese di gestione per energia elettrica, personale, manutenzione ordinaria e servizio di guardiania non verrebbero infatti compensate dagli incassi per l’acqua venduta ed è la Regione che sinora è intervenuta per coprire i costi.

E per risolvere la questione si dovrà aspettare ancora: in Finanziaria era stato inserito dall’ormai ex assessore Pierobon l’aumento delle tariffe per recuperare soldi da tutti i soggetti. Ma la norma è stata poi stralciata dal testo della Finanziaria e rinviata a una delle prossime leggi.

ORDINANZA DI MUSUMECI: RESTANO I CONTROLLI PER I VIAGGIATORI

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 28 FEBBRAIO 2021

IL BOLLETTINO NAZIONALE DEL 28 FEBBRAIO 2021

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI