Acque fognarie nel fiume Postoleone: sequestrato un depuratore, tre denunciati

La Guardia di Finanza ha scoperto degli scarichi illegali nel fiume Postoleone, sui monti peloritani del Messinese. Sono stati denunciati i tre responsabili comunali per inquinamento ambientale, gettito pericoloso di cose e omissione di atti d’ufficio.

Lo sversamento di acque fognarie nel fiume è stato causato dal cattivo funzionamento del ciclo di depurazione e la Guardia di Finanza ha quindi sequestrato l’impianto del comune di Mongiuffi Melia.

Si è rivelato come, nell’alveo del corso dell’acqua, ci fosse uno sversamento di reflui non depurati, provenienti dalla condotta che porta le acque sino alla vasca di decantazione del depuratore.

“DATI FALSI SUL COVID IN SICILIA”: INDAGATO L’ASSESSORE RAZZA

COVID IN SICILIA, ALTRE QUATTRO ZONE ROSSE

COVID, IL ARRIVO IL VACCINO DELLA JOHNSON&JOHNSON

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI