Luca-Cardillo

Addio a Luca Cardillo, il 23enne che ha lottato contro un tumore raro

Ha lottato con tutto se stesso ma, alla fine, ha dovuto arrendersi. È morto oggi, ad appena 23 anni, Luca Cardillo, siciliano di Giarre, colpito un anno fa da un tumore raro: un osteosarcoma alla gamba.

Luca, supportato dalla sorella Lidia, aveva condiviso sui social media un video per raccogliere i fondi necessari per sottoporsi alle cure negli Stati Uniti d’America. Per lui si erano dati da fare anche i cantanti Emma Marrone, Tiziano Ferro ed Ermal Meta.

Raccolta la somma necessaria per il viaggio della speranza negli USA, i medici del MD Anderson Cancer Center di Houston hanno dovuto fare dietro front. Niente amputazione della gamba per rimuovere il cancro perché il corpo di Luca non lo avrebbe retto.

Inoltre, quel maledetto tumore aveva causato altre complicazioni: versamento pleurico, tachicardia e polmonite, oltre che metastasi ai polmoni.

Luca, che sognava di fare l’attore, ha trascorso gli ultimi mesi della sua vita nella sua casa di Giarre. I medici gli avevano dato 8 settimane di vita ma il ragazzo non ha voluto saperlo perché il suo desiderio era godersi giorno dopo giorno con i propri amici e familiari.

Daniela, la sua migliore amica, su Facebook ha scritto: “Oggi, il mio migliore amico, anima candida, raggio di sole nella tempesta, se n’è volato in paradiso. Si sta meglio là, vero Luca? È inevitabile piangere ma farò in modo di ricordarti con gioia e di fare festa, e di gioire, per la fine della tue sofferenze e i tuoi dolori… Dovevi fare grandi cose, avevi un talento unico eppure, se adesso non sei più su questa terra devo convincermi, attraverso la fede, che forse un piano migliore è riservato per te… Ti voglio tanto bene, adesso che puoi sentirmi ovunque tu sia, te lo voglio urlare che ti voglio bene, perché per me eri l’amico più caro, un fratello”.

L’ultimo saluto a Luca avverrà domani, martedì 15 gennaio, alle 15.30, al Duomo di Giarre.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI