Addio a Mimmo Lo Vasco, penalista ed ex sindaco di Palermo ad inizio degli anni ’90

È morto a Palermo Domenico “Mimmo” Lo Vasco, che dal Ferragosto del ’90 e fino al 28 giugno del ’92 fu sindaco di Palermo. Democristiano, da tempo fuori dalla politica, avrebbe compiuto 92 anni il prossimo lunedì.

Prima di guidare le due giunte (un monocolore la prima, quattro mesi dopo allargata a Psi e Psdi) aveva ricoperto la carica di assessore nella giunta pentapartito di Leoluca Orlando e poi in quella della cosiddetta “Primavera”.

Il rapporto con Orlando si fece difficile già nel ’91, quando l’attuale primo cittadino lo accusò, intervenendo a sala delle Lapidi, di essere “un mafioso, amico dei Greco”. La vicenda finì in tribunale dopo una denuncia per oltraggio presentata da Lo Vasco e Orlando fu condannato a una pena lieve nei due gradi di giudizio, prima che intervenisse la prescrizione del reato.

“A nome mio e dell’intera amministrazione comunale esprimo il cordoglio per la scomparsa di Domenico Lo Vasco, partecipando al dolore di quanti lo hanno conosciuto”, ha detto Orlando apprendendo della morte dell’ex sindaco, che dopo l’abbandono dell’attività politica aveva fatto a tempo pieno l’avvocato penalista.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI