Giusi Bartolozzi

Aerei troppo cari, la Bartolozzi “bacchetta” Faraone: “Se ne accorge solo ora?”

Sul prezzo dei biglietti aerei da e per la Sicilia, che ha assunto dimensioni insostenibili per le centinaia di migliaia di siciliani, continua la battaglia politica “accesa” da una interpellanza depositata la scorsa settimana dalla deputazione nazionale di Forza Italia.

La promessa, tardiva, di un emendamento alla Finanziaria per garantire alla Sicilia la continuità territoriale (che è già una realtà per la Sardegna) non frena il sarcasmo tra gli opposti schieramenti politici.

Giusy Bartolozzi, deputata nazionale particolarmente attenta alla questione, prende di mira le recenti dichiarazioni del “renziano” Davide Faraone (“È in gioco il rispetto del principio di libera circolazione di tutti i cittadini sancito dalla nostra Costituzione e riconosciuto anche dal Parlamento europeo “), e rilancia con una lettera aperta.

“Gentile senatore Faraone, Lei che nella scorsa legislatura è stato sempre al governo, anche come sottosegretario e che adesso è capogruppo di un partito di maggioranza, dopo anni di trasferimento dalla Sicilia a Roma in treno, evidentemente solo di recente ha ripreso l’aereo e constatato lo scandaloso prezzo dei biglietti. Peccato che di questa disastrosa situazione si accorga solo adesso, dopo la nostra interpellanza urgente. Se si fosse sottratto al sacrificio di lunghi viaggi in treno, chissà quante cose avrebbe potuto realizzare per i trasporti aerei in Sicilia! E poi mi sovviene una domanda: perchè da capogruppo di maggioranza solo ora propone un emendamento sulla continuità territoriale e non ne ha immediatamente preteso l’inserimento nel Ddl bilancio? Da deputato di prima legislatura certe acrobazie francamente non le comprendo, e come me certamente tanti Siciliani”.

“Meglio tardi che mai – conclude la Bartolozzi – e, si deve riconoscere, con il viceministro Cancelleri fate proprio una bella coppia di smemorati. Adesso, da alleati di governo, dopo i tardivi annunci, confidiamo che stanziate le somme che vi abbiamo richiesto”, conclude la parlamentare di Forza Italia.

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI