aeroporto-comiso

Aeroporto di Comiso: il via ai voli di continuità territoriale slitta a dicembre

Partenza rinviata per le rotte di continuità territoriale all’aeroporto di Comiso: i collegamenti con Roma e Milano partiranno l’1 dicembre (e non più dai primi di novembre come inizialmente previsto). Lo ha deciso il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti in virtù della difficile situazione sanitaria e della ridotta mobilità tra le regioni.

La decisione è stata comunicata all’ENAC, ad Alitalia (che si è aggiudicata la gara per la continuità territoriale), al comune di Comiso ed alla Soaco, società di gestione dell’aeroporto di Comiso. Comiso a Roma e Milano è stato posticipato al 1 dicembre.

“L’aeroporto di Comiso è pronto – hanno detto l’amministratore dellegato Rosario Dibennardo ed il presidente Giuseppe Mistretta – noi abbiamo perfezionato ogni aspetto del nuovo assetto operativo e logistico per accogliere i nuovi voli e saremo pronti a partire appena ce ne saranno le condizioni. Una decisione di ordine superiore fa sì che sia ragionevole avere ancora un po’ di pazienza e chiederla ai nostri passeggeri, con la comune consapevolezza che questa straordinaria opportunità tanto per i cittadini e le imprese del nostro territorio quanto per il futuro del nostro scalo sarà in vigore per i prossimi tre anni e manifesterà appieno i suoi benefici”.

I voli in continuità territoriale verso Roma e Milano saranno attivati al costo di 38 euro per Roma e 50 euro per Milano (oltre alle tasse aeroportuali). Le tariffe agevolate riguarderanno solo i residenti in Sicilia. Gli altri passeggeri pagheranno le normali tariffe. I voli verso Roma Fiumicino saranno attivati due volte al giorno (andata/ritorno) mentre per Milano Linate il volo sarà giornaliero, anch’esso con andata e ritorno.

BONUS SICILIA: PUBBLICATO IL NUOVO AVVISO

CORONAVIRUS: ALTRI 139 POSITIVI TROVATI IN FIERA

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 2 NOVEMBRE 2020

IL BOLLETTINO NAZIONALE DEL 2 NOVEMBRE 2020

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI