Aggredirono i poliziotti a un funerale: un giovane ai domiciliari, sette indagati

Un ragazzo di 24 anni, R.G, è  finito agli arresti domiciliari; altri due D.M.N. di 29 anni e I.S. di 23 anni, dovranno presentarsi ogni giorno alla polizia giudiziaria; altri cinque giovani sono indagati: sono queste le misure decise dal tribunale di Palermo ed eseguite dagli agenti del commissariato Zisa di Palermo.

La vicenda è quella relativa all’aggressione di due agenti di polizia durante i funerali di Agostino Cardovino, il giovane di 17 anni morto in un incidente stradale in viale Regione Siciliana all’altezza di via Perpignano lo scorso 20 giugno. I due poliziotti, dopo l’aggressione, furono ricoverati in ospedale con prognosi di sei giorni.

Ai funerali del giovane partecipò una folla di circa 1000 persone con un corteo funebre non autorizzato che di fatto aveva bloccato la circolazione stradale. E in quell’occasione i poliziotti sequestrarono fuochi d’artificio e altro materiale pericoloso: da qui l’aggressione.

Le indagini sono state coordinate dal procuratore aggiunto Petrigni e del sostituto Giorgia Spiri.

ECCO IL NUOVO DPCM, ITALIA DIVISA IN TRE AREE

ARRESTATI I FRATELLI TUTTOLOMONDO, CON LORO IL FALLIMENTO DEL PALERMO

CORONAVIRUS, IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 3 NOVEMBRE 2020

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI