Giusi Parolino.

Agrigento, medaglia d’oro del giavellotto costretta ad allenarsi in spiaggia

L’atleta di Agrigento, Giusi Parolino, più volte campionessa italiana, medaglia d’oro di lancio del giavellotto, prossima a partecipare ai campionati Europei dal 5 al 15 settembre, è alla ribalta delle cronache perché costretta, suo malgrado, ad allenarsi in spiaggia.

È accaduto finanche – come raccontato da una nota di Forza Italia Agrigento – che alcuni bagnanti abbiano telefonato alla Polizia segnalando con allarme la presenza di una donna in spiaggia “intenta a maneggiare un arnese pericoloso”.

Pasquale Spataro.

Sulla vicenda è intervenuto Pasquale Spataro, consigliere comunale forzista della città dei templi, che ha espresso solidariet all’atleta Giusi Parolino, sottolineandone “il merito e la caparbietà, nonostante tutto”.

“Mi sarei aspettato – ha commentato il consigliere – un intervento in tale senso da parte del sindaco di Agrigento, Firetto, e dell’assessore allo sport, Amato, che non hanno invece speso alcuna parola di solidarietà a favore dell’atleta Giusi Parolino, costretta ad allenarsi in spiaggia a causa dell’immobilismo del Comune che non riesce a garantire una degna struttura ad un’atleta di respiro nazionale e internazionale, che porta il nome e l’orgoglio di Agrigento in tutta la penisola e non solo”.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI