Ai domiciliari il direttore delle poste di Palazzo Adriano: estorceva soldi a un 80enne

Arrestato Gaetano Cascio, direttore delle Poste di Palazzo Adriano nel Palermitano. I carabinieri hanno dato esecuzione ad un’ordinanza applicativa di custodia cautelare agli arresti domiciliari, emessa dall’Ufficio G.I.P. del Tribunale di Termini Imerese, su richiesta della locale Procura.

L’uomo è ritenuto responsabile dei reati di sostituzione di persona, peculato e tentata estorsione ai danni di un pensionato 80enne. Il 40enne agrigentino – proveniente precisamente da Burgio -, alla direzione del piccolo ufficio postale da circa cinque anni, si avvaleva della propria posizione per aprire illegalmente – a nome dell’ignara vittima – un nuovo libretto postale.

Poi avrebbe avrebbe trasferito circa 130.000 euro, dal libretto legittimamente intestato al pensionato a quello da lui artificiosamente creato, dal quale avrebbe sottratto la somma di circa 71.000 euro, versandola su un altro conto corrente bancario in suo possesso.

Una volta notato il furto, l’anziano ha subito sporto denuncia e il direttore ha pensato di minacciare la figlia per costringerlo a ritirarla. Emesso anche un sequestro preventivo di due abitazioni e dell’equivalente della somma indebitamente sottratta alla vittima.

ZES IN SICILIA, TURANO: “IL LAVORO FATTO CI HA PERMESSO DI AGGANCIARE LE RISORSE DEL PNRR”

VOLONTARI CONGEDATI DALLE FORZE ARMATE RICOLLOCATI IN IMPRESE: ACCORDO CON CONFCOMMERCIO

CATANIA, 17ENNE MUORE DOPO ESSERE STATO DIMESSO DALL’OSPEDALE: AVVIATA INCHIESTA

PALERMO, ANCORA FALSE VACCINAZIONI ALL’HUB IN FIERA: ARRESTATA UN’INFERMIERA

FALSE VACCINAZIONI A PALERMO, COSTA: “VICENDA ANCORA PIÙ ODIOSA E AMARA”

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI