Al Google camp si è parlato di ambiente ma non sono mancati i ‘paradossi’

Oprah Winfrey, Katy Perry, Orlando Bloom e Bradley Cooper sono state soltanto alcune tra le star che hanno trascorso lo scorso fine settimana a bordo di yacht nelle acque della Sicilia per il vertice annuale ultra-esclusivo di Google.

I quattro sono stati avvistati su un gommone al largo dell’isola di Panarea. Una volta sbarcati, secondo quanto riportato da Foxnews.com, si sono dedicati al nuoto e allo shopping.

Oprah Winfrey, Katy Perry, Orlando Bloom e Bradley Cooper a Panarea.

Il colosso di Mountain Views, a quanto pare, ha speso oltre 20 milioni di dollari (circa 17 milioni e mezzo di euro) per organizzare il Google Camp, duranto tre giorni e che si è tenuto presso il lussuoso Verdura Resort.

L’evento di quest’anno ha affrontato temi quali i diritti umani, la politica, la privacy online e i cambiamenti climatici.

Il principe Harry ha tenuto un discorso a piedi scalzi all’inizio del summit, affermando che lui e sua moglie Meghan Markle avrebbero avuto al massimo due bambini (incluso il figlio Archie) per prevenire danni all’ambiente.

La coppia, però, viaggia spesso con un aereo privato e, in base ad alcuni calcoli che sono girati sul web, il principe avrebbe dovuto piantare 190 alberi per compensare la C02 rilasciata in aria tramite il suo viaggio.

Inoltre, sono atterrati all’aeroporto Falcone – Borsellino 114 jet privati per un totale di 100.000 chilogrammi di Co2 rilasciati nell’aria (una stima calcolata in relazione alla medesima provenienza, ovvero Los Angeles).

A tal proposito, un articolo del New York Post ha affermato che “Google Camp è pensato per essere un luogo in cui le persone influenti si riuniscono per discutere su come migliorare il mondo. Ma è stato ironico il fatto che si è parlato di ambiente visto l’utilizzo di 114 jet privati”.

Insomma, tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare… tuttavia, non si può ancora raggiungere la Sicilia con il tele trasporto…

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI