carabinieri

Alcamo, in quarantena ma vanno a un matrimonio: denunciate madre e figlia

Una donna di 48 anni e la figlia minore di 15 sono state denunciate dai carabinieri a Alcamo con l’accusa di inosservanza dei provvedimenti anti-Covid: nel mese di agosto avevano partecipato a un matrimonio sebbene la giovane fossa positiva al Covid e anche la madre fosse sottoposta a quarantena domiciliare.

Le due sono state sia alla cerimonia presso la Chiesa Madre di Alcamo che al relativo banchetto in una nota sala ricevimenti di Partinico, così come confermato dalla lista dei partecipanti redatta dalla struttura.

Di conseguenza è iniziato il tracciamento di tutte le persone presenti, sottoposte a tampone da parte dell’Asp: i test sin qui eseguiti sono risultati tutti negativi.

TRAGEDIA NELLA NOTTE: MUORE UN 18ENNE

SICILIA, LA CURVA NON CALA: ORA L’ARANCIONE FA PAURA

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 4 SETTEMBRE 2021

IL BOLLETTINO NAZIONALE DEL 4 SETTEMBRE 2021

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI