Allarme migranti, Musumeci: “A Lampedusa sono esausti, serve una nave in rada”

Adesso scatta anche kl’allarme migranti ed è lo stesso presidente della Regione Musumeci a urlare la propria preoccupazione per gli scenari possibili già nei prossimi giorni in cui, grazie anche a condizioni meteo buone, sono annunciati sbarchi di migranti.

“Quello che temevo sta accadendo: mi segnalano – dice Musumeci – l’imminente arrivo di barconi di migranti verso le coste siciliane. Il che contribuisce ad accentuare un clima di preoccupazione che già da tempo si registra nella comunità isolana a causa dell’epidemia in corso. Non si può continuare a scaricare sul sistema siciliano il peso del cinismo europeo. Né si può restare insensibili all’appello degli esausti imprenditori di Lampedusa, al cui grido di dolore mi unisco”.

“Al presidente Conte – continua Musumeci- desidero ribadire che il governo della Regione è contrario a ogni soluzione che non sia quella di approntare un’adeguata nave da ormeggiare in rada in cui far trascorrere la quarantena ai migranti, prima di destinarli ad altri paesi europei. Non sono appassionato alla polemica e non faccio propaganda su vite umane, ma se proprio ieri abbiamo dovuto isolare l’hotspot di Pozzallo, per la presenza di un giovane positivo, approntare strutture adeguate é indispensabile anche per la tutela del diritto alla salute di ciascuno”.

BOLLETTINO SICILIA 11 APRILE 2020

BOLLETTINO ITALIA 11 APRILE 2020

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI