Altro colpo alla mafia corleonese, sequestrati i beni al nipote del boss Totò Riina

I carabinieri del Ros con i militari della compagnia carabinieri di Corleone, hanno eseguito un decreto di sequestro di beni disposto dalla sezione misure di prevenzione del Tribunale di Palermo nei confronti di Mario Salvatore Grizzaffi, 53 anni, e del suo nucleo familiare, parenti del defunto Totò Riina (lui è figlio di una sorella del boss mafioso morto in cella), per un valore complessivo di circa 500 mila euro.

I beni sequestrati nella provincia di Palermo sono costituiti da un’abitazione, un magazzino, un’autovettura, 8 rapporti bancari e 6 polizze assicurative. Le indagini patrimoniali condotte dai carabinieri rappresentano un altro colpo nei confronti del mandamento mafioso di Corleone, uscito depotenziato negli ultimi 5 anni dagli esiti delle indagini Patria, All Stars e Grande Passo, e dai sequestri beni a carico del defunto capo mafia Totò Riina e del fratello Gaetano, attualmente detenuto per mafia e dei fratelli Rosario Lo Bue, al vertice del mandamento di Corleone e Calogero o Bue. Grizzaffi è fratello di Giovanni indicato come il boss di Cosa nostra a Corleone.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI