Ambiente, la Regione punta a riformare la Commissione tecnica specialistica

La Regione Siciliana punta a riformare la Commissione tecnica specialistica (Cts) per le autorizzazioni ambientali di competenza regionale. Lo ha deciso il governo Schifani, nella seduta della giunta di stamane, dando mandato all’assessore al Territorio e all’ambiente, Elena Pagana, di predisporre un disegno di legge che riveda composizione e regole interne di funzionamento.

«Prima dell’adozione da parte della giunta – sottolinea il presidente della Regione Renato Schifani – il testo normativo di riforma verrà illustrato ai corpi intermedi interessati, per acquisirne eventuali osservazioni e proposte. Occorre razionalizzare la gestione delle procedure di valutazione ambientale e ridurre le criticità esistenti, per migliorare progressivamente il rapporto tra istanze e provvedimenti emanati, riducendo i tempi autorizzativi».

Nelle more, il governo ha adottato un atto di indirizzo per chiedere all’assessore Pagana di posticipare di due mesi la scadenza dell’avviso – prevista il 16 dicembre – per aggiornare l’elenco dal quale vengono scelti i componenti della Cts. I candidati, che vorranno presentare istanza, dovranno essere in possesso di una laurea e dimostrare una specifica competenza in materia di valutazioni ambientali, per attività svolte per un periodo non inferiore a tre anni, sia in ambito tecnico che giuridico. La manifestazione di disponibilità dovrà essere presentata inviando una mail all’indirizzo assessorato.territorio@certmail.regione.sicilia.it.

ITA, SCHIFANI: “PIÙ VOLI DOPO LE NOSTRE PROTESTE MA TRE GIORNI NON RISOLVONO I PROBLEMI”

MADONIE, OPERAZIONE ANTIBRACCONAGGIO. PAGANA: “FENOMENO INTOLLERABILE”

DROGA DALLA CALABRIA A MESSINA, LA GUARDIA DI FINANZA ESEGUE 61 MISURE CAUTELARI

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI