Ambiente, via libera dalla Regione all’istituzione della riserva di Punta Bianca

Via libera al percorso per l’istituzione della riserva naturale di Punta Bianca e Scoglio Patella, nell’Agrigentino. Il governo Musumeci, su proposta dell’assessorato del Territorio e dell’Ambiente, ha avviato l’iter per la creazione dell’area protetta su circa 300 ettari ricadenti tra Agrigento e Palma di Montechiaro, attraverso l’inserimento nel Piano regionale dei parchi e delle riserve.

“Abbiamo voluto dare un impulso definitivo – commenta il presidente della Regione, Nello Musumeci – alla procedura per porre sotto tutela un’altra preziosa porzione della nostra terra. Era un impegno che avevo assunto durante una mia visita nell’Agrigentino. L’obiettivo è quello di consentirne una valorizzazione sostenibile anche se non ingessata. Per i Comuni interessati sarà una nuova opportunità di sviluppo, nel rispetto del paesaggio”.

“Con questa delibera di giunta – aggiunge l’assessore all’Ambiente, Toto Cordaro – abbiamo posto una prima pietra per proteggere un luogo di grande valore ambientalistico. Un percorso che adesso è irreversibile”.

Il sito era già stato identificato come area di “notevole interesse pubblico” nel 2001 da un decreto dell’allora assessorato regionale ai Beni culturali e ambientali. I Comuni di Agrigento e di Palma di Montechiaro, nella primavera di quest’anno, avevano già aderito alla proposta di istituzione della riserva.

DROGA ED ESTORSIONI NEL SIRACUSANO, SGOMINATA UN’ORGANIZZAZIONE CRIMINALE: 7 ARRESTI

TENTATO OMICIDIO A CINISI, ARRESTATO PRESUNTO COMPLICE: È UN RAGAZZO DI 22 ANNI

MALTEMPO IN SICILIA, STATO DI EMERGENZA ESTESO AD ALTRI COMUNI: ECCO QUALI, LA LISTA

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI