Angelo Capodicasa colpito da emorragia celebrale: grave l’ex presidente della Regione

É ricoverato in gravi condizioni all’ospedale di Caltanissetta Angelo Capodicasa ex deputato, vice ministro e presidente della Regione Siciliana. Il politico è stato colpito da un’estesa emorragia cerebrale.

Capodicasa, passato ad Articolo 1 dopo una lunga militanza nel PD, è stato soccorso in strada nei pressi della sua abitazione ad Agrigento dove si sarebbe accasciato al suolo improvvisamente: i soccorritori lo hanno trovato privo di sensi e in un lago di sangue. Inizialmente ricoverato al “San Giovanni di Dio” di Agrigento è stato trasferito d’urgenza al “Sant’Elia” di Caltanissetta.

Capodicasa (69 anni) è stato deputato nazionale alla Camera per 4 legislature (dal maggio 2006 al marzo 2018), ricprendo la carica di viceministro delle Infrastrutture nonché presidente della Regione Siciliana dal novembre 1998 al luglio del 2000. Nella serata di venerdì era stato ospite di una convention politica agrigentina per un candidato delle elezioni Europee.

Il presidente dell’Ars Gianfranco Miccichè ha subito mandato un messaggio di auguri: “Sono costernato per lo stato di salute dell’ex presidente della Regione, Angelo Capodicasa, avversario politico leale e sempre pronto ad ascoltare le ragioni degli altri. I miei auguri per una pronta ripresa”.

Il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, ha affermato: “Sono in contatto con l’assessore alla Salute e la Direzione generale dell’Asp di Caltanissetta per seguire l’evolversi della prognosi dell’ex presidente della Regione Angelo Capodicasa. Voglio, intanto, esprimere alla famiglia la mia vicinanza e quella del governo regionale, con l’auspicio che Angelo possa tornare presto a casa”.

Stefania Prestigiacomo, deputato di Forza Italia, ha affermato in una nota: “Angelo Capodicasa, grande politico siciliano, rappresenta una parte della nostra storia, al di là delle appartenenze politiche e delle differenze di vedute e noi teniamo a non perderlo. A lui vanno i miei migliori auguri perché ritorni presto in salute fra i suoi cari e i suoi amici, per occuparsi anche di politica, la sua immensa passione che mai lo ha abbandonato”.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI