Antiracket, condannato Salvatore Campo: deve restituire 26 mila euro

Salvatore Campo, ex presidente di un’associazione antiracket, era stato arrestato nel 2018 per aver chiesto il pizzo agli associati e ora è stato condannato dalla Corte dei Conti a restituire 26 mila euro, i contributi ricevuti dalla Regione dal 2014.

Secondo i giudici contabili, l’Associazione siciliana antiracket (Asia) di Acidulò Castello “è stata strumentalizzata dal Campo per il soddisfacimento di interessi personali, tanto che una parte cospicua dei contributi regionali è stata riversata nei suoi conti correnti personali o è stata utilizzata per spese proprie del convenuto e dei suoi prossimi congiunti. I contributi della Regione Siciliana, pertanto, sono stati ripetutamente sottratti dalla loro destinazione di interesse pubblico e impiegati per interessi propri del convenuto”.

Salvatore Campo era stato arrestato dalla Guardia di Finanza il 30 ottobre del 2018 per falso ideologico, peculato ed estorsione continuata, accuse che il Tribunale del riesame aveva poi derubricato in concussione.

PALERMO, ARMI E DROGA: SETTE PERSONE ARRESTATE

PALERMO IN ZONA ROSSA, ECCO COSA SI PUÒ FARE

COVID, PALERMO IN ZONA ROSSA FINO AL 14 APRILE

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI