Approvata all’Ars la legge per il recupero dei centri storici siciliani

È stata approvata all’Ars la legge contro la desertificazione e l’abbandono degli immobili nelle città siciliane, e specialmente quelli ubicati nei centri storici. Una legge che prende spunto dai dati dell’ultimo censimento che evidenziano lo svuotamento dei centri storici siciliani che addirittura a Ragusa raggiunge il 42%.

Il provvedimento legislativo, prima firmataria Stefania Campo del M5S, ne promuove il recupero grazie a contributi sugli interessi dei mutui a favore delle cooperative di recupero che abbiano fatto ricorso al credito per il recupero e/o per la rigenerazione urbana di immobili già esistenti, al pari delle già note cooperative edilizie.

“Le case – dice la Campo – perdono valore e i luoghi si svuotano, questa legge è un atto concreto che mira ad arrestare questo fenomeno. L’autorecupero associato può diventare un’ottima misura integrata di housing sociale e dare una risposta concreta al disagio abitativo. Senza dovere costruire nuove case, si potranno riutilizzare spazi già destinati ad altri scopi, contrastando lo snaturamento dei centri storici e l’espulsione delle fasce sociali storicamente presenti nell’edilizia minore delle città”.

BONUS SICILIA, CORREZIONI AL BANDO

CORONAVIRUS, DI NUOVO DATI ALLARMANTI DALLA SICILIA

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI