Arance siciliane, “investimenti nella produzione cruciali per lo sviluppo del settore”

Il maltempo dell’ottobre scorso in Sicilia ha causato molti danni alle agrumicolture dell’Isola. Tuttavia, il 2018 si è concluso con ottimismo per le aziende del settore grazie all’incremento in termini di qualità e volumi della produzione.

Come si apprende da Freshplaza.com, infatti, quest’anno sta andando molto bene ad imprese ben strutturate come Oranfrizer, che ha sede a Scordia, in provincia di Catania. A partire da maggio, tra l’altro, l’azienda avvierà la commercializazione di diverse varietà di agrumi che sta già esportando dall’Isola: Tarocco Nocellare, Tarocco Tapi, Tarocco Ippolito, Tarocco Lempso, Tarocco Scaiara, Tarocco Meli e Tarocco Sant’Alfio. Ma non solo, perché sul mercato sono disponibili anche altre tipologie di arancia rossa, come il Moro e il Sanguinello.

Salvo Laudani, marketing manager di Oranfrizer, ha sottolineato che “la frutticoltura italiana deve offrire qualità, altrimenti corriamo il rischio di essere tagliati fuori dal mercato, considerando i nostri costi di produzione, molto più alti rispetto a quelli degli altri Paesi del Mediterraneo”.

 

arance-rosse

Per l’esperto “non abbiamo scelta: offriamo alta qualità così da distinguerci ed essere facilmente riconoscibili dai clienti finali. Dobbiamo ricominciare da una produzione qualificata dei nostri agrumi e ciò può essere raggiunto attraverso importanti investimenti per risolvere il problema del virus Tristeza”.

“Questa sfida – ha concluso Laudani – può essere superata soltanto attraverso una riqualificazione della produzione con investimenti in nuove varietà di arance rosse, soprattutto Tarocco, perché ci consentono di estendere il nostro campo d’azione”. Fondamentale, poi, è l’apporto di “nuovi portinnesti resistenti alle più comuni malattie delle piante”, così come lo è “la qualità della produzione” e “la ricerca di nuovi mercati, che però dobbiamo essere in grado di fornire con un buon numero di volumi”.

Quest’anno, la società siciliana parteciperà a Fruit Logistica a Berlino, Pad 2.2 – Stand A05.

Categorie
economia
Facebook

CORRELATI