Arcuri: “Distribuiremo 12 milioni di mascherine al giorno, app Immuni a maggio”

Mascherine e funzionamento dell’app immuni. Questi i punti principali della conferenza stampa del Commissario straordinario per l’emergenza Coronavirus, Domenico Arcuri, intervenuto in conferenza stampa per fare il punto della situazione in vista della “fase 2”.

Arcuri sottolinea l’impegno dell’Italia per le mascherine: “Da lunedì ne potremmo distribuire 12 milioni al giorno, tre volte l’attuale fornitura. Dal mese di giugno arriveremo a 18 milioni, dal mese di luglio 25 milioni e quando inizieranno le scuole a settembre potremmo distribuire 30 milioni di mascherine al giorno, undici volte quel che distribuivamo all’inizio dell’emergenza”.

Sui tamponi invece ribadisce che al momento sono stati distribuiti alle Regioni 2,5 milioni di tamponi e ne sono stati effettuati oltre 1,7 milioni e dunque le Regioni “hanno ancora a disposizione 800mila tamponi. Continueremo con una massiccia distribuzione – ha aggiunto – per essere certi che ce ne sia sempre una quantità sufficiente”.

Arcuri approfondisce anche lo spinoso tema della privacy legato all’app, che sarà attiva da maggio con le funzionalità legate al contact tracing: “Non è stato ancora deciso se i dati raccolti dalla app per il contact tracing saranno conservati sui device dei cittadini o su un server pubblico. Al momento dello sviluppo si potrà decidere se lasciarli sul telefonino e/o su un server pubblico e italiano. In ogni caso non cambia nulla sulla piena e assoluta garanzia della privacy in quanto i dati sono criptati. L’alert? Allo stato attuale l’alert (l’avviso che hai avuto un contatto con un positivo, ndr) arriva al cittadino – ha spiegato il commissario – ed è quest’ultimo protagonista del percorso sanitario. Ovviamente se non c’è tempestività tra la segnalazione e il tampone non abbiamo raggiunto l’obiettivo di contact tracing”.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI