Nello Musumeci Alessandro Arico'
Nello Musumeci Alessandro Arico'

Aricò (DB): “Senza nuove assunzioni la Regione siciliana è a rischio paralisi”  

“Dopo un’attesa lunga quasi 30 anni, così come già accaduto nella sanità, anche riguardo alla Regione, è prioritario per il governo Musumeci lo sblocco dei concorsi. Senza nuove assunzioni, infatti, assessorati e uffici rischierebbero la paralisi a causa delle migliaia di pensionamenti in arrivo”.

Lo dice Alessandro Aricò, capogruppo di Diventerà Bellissima all’Ars, commentando alcune norme del collegato in discussione nel parlamento siciliano.

“La volontà di affidare in questa fase alcuni incarichi temporanei dirigenziali agli esterni non è certo un capriccio – aggiunge – bensì una necessità, considerando che in alcuni servizi vitali, ad esempio nel dipartimento Acqua e rifiuti, nessuno dei dipendenti regionali ha risposto positivamente agli atti di interpello. Il governo Musumeci risponde con i fatti alle accuse strumentali lanciate dal Pd. Dopo i disastri targati Crocetta, la macchina Regione è stata rimessa in moto grazie al governo Musumeci che ha pure avviato, e in molti casi concluso, le stabilizzazioni di oltre ottomila precari in 263 Comuni e di circa 300 nella stessa Regione.

Aricò sottolinea anche l’importanza dell’adeguamento “del contratto dei regionali e il via libera al Centro direzionale della Regione a Palermo, sul cui territorio sono previsti investimenti infrastrutturali complessivi per circa un miliardo di euro”.

Infine il capogruppo di DB indica i “passi da gigante” nella sanità con “l’approvazione della nuova rete ospedaliera, il via ai concorsi e lo sblocco di centinaia di milioni di euro per infrastrutture sanitarie, come quelli recenti su Palermo e Siracusa. In quest’ultimo caso per la realizzazione del nuovo presidio ospedaliero è previsto uno stanziamento di 160 milioni di euro, cioè 20 in più rispetto a prima”.

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI