Armao sull’impugnativa: “Profili formali e residuali, a breve confronto con il governo”

“Nel rispetto del principio di leale collaborazione, a breve riprenderemo il confronto (già avviato nei giorni scorsi) con il ministro degli Affari regionali Maria Stella Gelmini per superare l’impugnativa del Consiglio dei ministri“. Così il vicepresidente della Regione e assessore all’Economia Gaetano Armao ha commentato la decisione del governo nazionale.

Il riferimento in particolare è alla legge 33/2020 (“‘Variazioni al bilancio di previsione della Regione per l’esercizio finanziario 2020 e per il triennio 2020/2022. Modifiche di norme in materia di stabilizzazione del personale precario”) per la quale – sostiene Armao – l’impugnativa sarebbe legata ad “alcuni profili meramente formali e residuali”.

“Con il ministero dell’Economia e il ministro degli Affari regionali sono già stati superati quasi tutti i rilievi, tanto che lo stesso Mef ha ritenuto ampiamente dimostrata la sussistenza delle coperture contenute nella manovra. Rimane solo una presunta questione sul profilo dell’annualità sulla quale il ministero ha insistito, nonostante la sussistenza di identici precedenti (risalenti al 2015 e in particolare alla legge 31) che non portarono all’impugnativa. In ogni caso valutazioni più puntuali potranno essere operate solo allorché si conosceranno in dettaglio i motivi dell’impugnativa”.

VARIANTE SUDAFRICANA IN SICILIA: IL PRIMO CASO A MAZARA DEL VALLO

VACCINO COVID: DA LUNEDI’ PRENOTAZIONI ANCHE PER LE SCUOLE PARITARIE

COVID IN SICILIA, I DATI DEL 27 FEBBRAIO

COVID IN ITALIA, I DATI DEL 27 FEBBRAIO

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI