Arrestato un latitante a Cefalù: era ricercato per omicidio in Albania dal 2000

I carabinieri di Cefalù, coadiuvati dai colleghi del Nucleo Cinofili di Palermo Villagrazia, hanno arrestato un quarantenne di origine albanese. L’uomo era latitante poiché condannato dal Tribunale di Tirana alla pena di 25 anni di reclusione per omicidio, possesso illegale di armi da fuoco e rapina.

Era ricercato dall’inizio 2000 poiché uccise durante una rapina un concittadino. Poi la fuga e l’irreperibilità. Si era nascosto in Italia dove risiede parte della sua famiglia e aveva false generalità.

L’individuazione dell’uomo è il risultato dell’attività investigativa coordinata dalla Procura di Termini Imerese e coadiuvata dallo scambio informativo con le Autorità albanesi.

Acquisiti “elementi tali da accertare le esatte generalità del latitante”. Il 40enne è stato posto a disposizione dell’Autorità giudiziaria per le successive operazioni di estradizione in Albania.

FESTINO DI SANTA ROSALIA, VIETATI I SUPERALCOLICI E SOSPESE LE CONCESSIONI DI SUOLO PUBBLICO

SIRACUSA, COLPI DI FUCILE CONTRO L’AUTO DEL DELEGATO DEL SINDACO: “NO A INTIMIDAZIONI”

RAZZA RISPONDE A BARBAGALLO: “HA SBAGLIATO, DOMANI GUARDI I DATI UFFICIALI IN CONFERENZA”

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI