Arresti a Palermo, Salvini esulta: “I boss africani sono un pericolo crescente”

L’arresto di numerosi componenti di una banda nigeriana dedita allo spaccio e allo sfruttamento della prostituzione viene commentato con entusiasmo dal ministro dell’Interno, il vicepremier Matteo Salvini. “Altro colpo alla mafia nigeriana, con tredici fermi disposti dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo. Violenti, organizzati, senza scrupoli: i boss africani rappresentano un pericolo crescente che va subito estirpato. Grazie a forze dell’ordine e inquirenti”.

Anche Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d’Italia, su Facebook sottolinea l’importanza dell’operazione. “Grazie alle nostre forze dell’ordine per aver arrestato 13 nigeriani che, a Palermo, hanno dato vita ad una vera e propria organizzazione criminale con regole e gerarchie simili a quella della mafia siciliana. Fratelli d’Italia è l’unica forza politica che, da tempo, denuncia il proliferare di questo fenomeno su tutto il territorio nazionale. Questa operazione farà aprire gli occhi ai guru dell’antimafia e dell’accoglienza indiscriminata?”.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI