Ars, il Consiglio di Presidenza assegna 2.000 euro per le famiglie dei pescatori mazaresi

Il consiglio di presidenza dell’Assemblea Regionale Siciliana assegna 2.000 euro ad ognuna delle famiglie dei pescatori di Mazara del Vallo sequestrati, insieme ai loro pescherecci, da un mese e mezzo in Libia.

Lo ha comunicato il presidente dell’Ars Gianfranco Miccichè dopo aver sentito telefonicamente tutti i membri del Consiglio di presidenza dell’Ars ssemblea regionale siciliana e abbiamo deciso di deliberare un contributo di 2.000 euro per ogni famiglia dei 18 pescatori di Mazara del Vallo, sequestrati in Libia da oltre un mese”.

Micciché ha anche esortato il premier Giuseppe Conte a mettere in atto ogni iniziativa utile per la liberazione degli ostaggi.

“A questo punto – ha aggiunto Miccichè – chiedo che il governo italiano si adoperi immediatamente, anche inviando un diplomatico, qualora lo ritenesse opportuno, per ottenere notizie certe sullo stato di salute dei nostri connazionali”.

CORONAVIRUS, IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 16 OTTOBRE: HUOVO RECORD

OMICIDIO A CAMPOREALE, VITTIMA UN 26ENNE

PALERMO, IL QUESTORE CORTESE LASCERÀ L’INCARICO

MUSUMECI: “DIPENDENTI REGIONALI? IL 70% E’ INUTILE”

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI