Ars, primo “sì” in commissione al ddl che istituisce il registro dei lobbisti

Dalla prima Commissione Affari Istituzionali è arrivato il primo sì (espresso all’unanimità) al disegno di legge che istituisce per la Regione siciliana il registro dei lobbisti. L’obiettivo del registro, già attivo in alcune regioni, è quello di tracciare gli accessi dei portatori di interesse presso i vari assessorati.

A commentare la notizia è stato il presidente della I commissione, on. Stefano Pellegrino, del gruppo parlamentare di Forza Italia all’Ars: “Tengo a sottolineare che dalla commissione affari istituzionali da me presieduta, è stato espresso un voto unanime, che mira alla massima trasparenza su un argomento che a seguito dei fatti di cronaca è di notevole attualità”.

E aggiunge: “Dinanzi ad un rebus normativo in tale settore, la volontà è chiara: imporre più trasparenza per scongiurare altri casi Arata. Sono fiducioso che anche in Aula il testo godrà della medesima sorte, oltrepassando i colori politici al fine di consegnare ai siciliani una legge che garantisca più ordine tra i portatori di interesse presso gli Enti pubblici”.

Il disegno di legge vede come primo firmatario Luigi Sunseri (M5S), che afferma: “Il mio ddl mira a normare  una volta per tutte il mondo dei lobbisti, cioè di quelle figure che oggi si interfacciano con la pubblica amministrazione senza alcuna trasparenza, quando, invece, dovrebbe avvenire tutto alla luce del sole, con  tanto di tracciabilità degli incontri e con tanto di registro in cui queste persone debbano obbligatoriamente iscriversi. Finora  su questo versante c’è stata una sorta di far west e il caso Arata, il faccendiere che a quanto pare era di casa all’assessorato all’Energia, ne è la plastica dimostrazione. Bisogna mettere un punto fermo”.

“Passato lo scoglio della commissione, dove il testo è stato approvato all’unanimità  – prosegue Sunseri – il ddl ora può andare in aula; faremo di tutto per farlo calendarizzare al più presto, le recenti notizie di cronaca dimostrano che su questo versante bisogna pigiare sull’accceleratore”.

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI