Ars, riparte il cammino dei documenti finanziari: il 28 si riunisce la commissione Bilancio

I disegni di legge di Bilancio e Stabilità riprendono il loro cammino dalla commissione Affari Istituzionali e approderanno in Commissione Bilancio lunedì 28 gennaio.

Il nuovo passaggio in prima commissione è reso obbligatorio da alcune modifiche che sono intervenute sul testo originario per effetto della decisione delle Sezioni Riunite della Corte dei Conti che ha costretto la Giunta di Governo a “recuperare” oltre 50 milioni di euro per coprire la quota parte del deficit di oltre 2 miliardi di euro. Poichè il Governo ha toccato anche il capitolo relativo a pensioni e  Tfr dei dipendenti regionali il presidente della commissione Bilancio Savona ha ritenuto necessario questo ulteriore passaggio.

Sui tempi d’approvazione resta ovviamente l’incertezza determinata dal quadro politico tutt’altro che coeso. Secondo Savona “una manovra ordinamentale si può approvare, i tempi ci sono. Anche perchè con le variazioni si torna al bilancio pre-assestamento, dunque possiamo votarlo senza problemi considerando che per il collegato non ci sono risorse. Si può fare, perchè il provvisorio scade il 31 e ho convocato la commissione il 28. Il punto è se c’è la volontà di procedere in questi termini, ma è un altro discorso”.

L’esercizio provvisorio, votato alla fine dello scorso anno, scade il 31 gennaio e in effetti i tempi per l’approvazione in Aula sono abbastanza risicati. Ma la scadenza può ancora essere rispettata.

 

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI