Ars, via libera in commissione al disegno di legge per il Bilancio di previsione

La commissione Bilancio dell’Ars ha approvato il disegno di legge di Bilancio di previsione proposto dal governo regionale e nel pomeriggio i lavori sono continuati con l’esame delle norme inserite nel disegno di legge di Stabilità.

Il tema caldo resta però quello dell’impugnativa alla legge che contiene le variazioni di bilancio, anche se Armao rassicura: “Ho il dovere di precisare che ad oggi non è stato notificato alcun ricorso, sebbene il termine per la proposizione sia scaduto lunedì. Va quindi proseguito, senza polemiche ed esitazioni, l’esame dei documenti finanziari, nella considerazione che le questioni prospettate, nella proposta di impugnativa del ministero dell’Economia, riguardino profili squisitamente formali e non di ordine economico sostanziale”.

Riguardo alle critiche sollevate da parte dell’opposizione, l’assessore chiarisce che si tratta di “affermazioni volte a creare polemiche sterili in un momento nel quale a livello nazionale, invece, prevalgono la coesione e la responsabilità, trovandoci in un periodo drammatico sia per l’Italia sia per la Sicilia”.

Di altro tenore la posizione del parlamentare regionale PD e vice presidente della commissione Bilancio dell’Ars, Baldo Gucciardi: “L’impugnativa delle ‘variazioni di bilancio’ decisa dal Consiglio dei Ministri non può essere liquidata come ‘ininfluente dal governo regionale che ha il dovere di fornire garanzie sulla legittimità della manovra finanziaria in discussione all’Ars. L’impugnativa ha gettato pesanti ombre sul percorso della manovra, ma il governo Musumeci sta colpevolmente lasciando tutto nell’incertezza, mettendo a rischio anche la legittimità del Bilancio di previsione che il Parlamento regionale sarà chiamato ad approvare nei prossimi giorni. Inoltre è necessario fare chiarezza anche su alcune delle cifre che il governo ha messo in bilancio”.

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 2 MARZO 2021

IL BOLLETTINO NAZIONALE DEL 2 DICEMBRE 2021

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI