Asp Ragusa, pronto soccorso in emergenza: deliberate 1500 ore di prestazioni aggiuntive

L’Asp di Ragusa corre ai ripari per affrontare le emergenze dei tre pronto soccorso degli ospedali di Ragusa, Modica e Vittoria. La Direzione Strategica ha deliberato 1500 ore di prestazioni aggiuntive nelle divisioni di emergenze dei tre ospedali iblei per dare risposte alla domanda assistenziale in modo da eliminare le lunghe attese cercando di scongiurare compromissioni dell’offerta sanitaria.

La scelta si basa sulla possibilità, prevista dalla normativa contrattuale, che la dirigenza medica può effettuare prestazioni erogate in regime di attività libero professionale, in via eccezionale e temporanea, ad integrazione dell’attività istituzionale, con lo scopo ben preciso di ridurre i tempi di attesa, ricorrendo a prestazioni aggiuntive soprattutto quando c’è carenza di personale e l’impossibilità, anche momentanea, di coprire i posti vacanti.

Le prestazioni aggiuntive di 1500 ore sono previste sino al 30 giugno 2020 in attesa del completamento dell’organico medico. “Questa decisione è una risposta all’emergenza da affrontare – dice il direttore generale dell’Asp 7 Angelo Aliquò – che riguarda tutto il territorio nazionale e con questo extra budget di ore contiamo di dare risposte ai bisogni degli utenti”.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI