bilancio e finanziaria arrivano in aula

Assemblea Regionale, avanti piano: bilancio e finanziaria slittano ancora

Procede ancora a rilento l’iter della “manovra” regionale all’Ars, dove oggi si sarebbe dovuto cominciare con l’esame del ddl bilancio. Alla ripresa dei lavori, invece, la seduta è stata rinviata a domani (venerdì) alle ore 10.“Ci sono dei problemi sul bilancio che si devono ancora risolvere, avevamo previsto di iniziare l’esame del ddl oggi ma rinviamo tutto a domani”, ha detto il Presidente dell’Ars Gianfranco Micciché.

Le parole usate da Micciché sono state commentate così dal capogruppo PD Giuseppe Lupo: “Le parole con le quali il presidente dell’Ars Miccichè ha rinviato il voto sul bilancio della Regione, ci preoccupano. Ancora una volta il governo si muove con un’inquietante approssimazione, Musumeci dica subito e con chiarezza quali dubbi sono emersi sulla copertura dei capitoli di spesa dopo l’approvazione del bilancio in commissione”.

Nel tardo pomeriggio la Regione ha riferito di una riunione tra il presidente della commissione bilancio, Riccardo Savona e l’assessore all’Economia, Gaetano Armao, in cui è stata concordata (si legge in una nota) “la mera rettifica di una disposizione riguardante una singola posta di bilancio che, peraltro, non comporta modificazione alcuna dei saldi”.

“Poche idee e pure confuse, questo governo conferma di aver perso la bussola: siamo impantanati da giorni e ora cominciano ad essere a rischio persino gli stipendi”, afferma invece il capogruppo del M5S all’Ars, Giovanni di Caro. “Siamo riusciti appena ad approvare il bilancio dell’Ars – dice Di Caro -, il governo si è incartato sul bilancio di previsione della Regione ed ha rinviato ancora tutto. La finanziaria slitterà sicuramente alla prossima settimana, mettendo seriamente in pericolo gli stipendi dei dipendenti regionali e della partecipate, anche perché è in arrivo una valanga di emendamenti aggiuntivi, probabilmente più di 2.000”.

Sul fronte emendamenti, 20 sono quelli presentati al ddl bilancio (la scadenza per presentarli era fissata alle ore 12.00 di oggi), mentre il termine per gli emendamenti al ddl stabilità – inizialmente fissato per la mezzanotte di oggi – è stato spostato alle ore 10 di venerdì.

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DELL’11 MARZO 2021

IL BOLLETTINO NAZIONALE DELL’11 MARZO 2021

VACCINO: L’AIFA BLOCCA UN LOTTO DI ASTRAZENECA

APPROVATO DALL’EMA IL VACCINO JOHNSON&JOHNSON 

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI