Autonomia differenziata, Aricò e Savarino (DB): "Conte deve garantire l'unità d'Italia"

Autonomia differenziata, Aricò e Savarino (DB): “Conte deve garantire l’unità d’Italia”

“Il premier Conte deve farsi garante dell’unità d’Italia, pertanto sbaglia a rivolgersi esclusivamente ‘agli italiani del nord’ su un tema così delicato come quello dell’autonomia regionale differenziata. Non ceda ai ‘ricatti’ dei governi settentrionali e ricordi che i suoi interlocutori sono tutti i presidenti delle Regioni, a partire dal governatore Nello Musumeci legittimato dal nostro statuto a presenziare ai lavori del Consiglio dei ministri”.

Lo afferma Alessandro Aricò, capogruppo all’Ars di DiventeràBellissima, commentando la lettera scritta dal presidente del Consiglio sul tema dell’autonomia regionale differenziata.

“Non può esserci autonomia regionale differenziata – aggiunge – senza un fondo perequativo a favore delle Regioni più svantaggiate. Se la riforma non dovesse tenere conto di questa condizione irrinunciabile, causerebbe un solco ancora più profondo tra le Regioni ricche del Nord e quelle del Mezzogiorno e finirebbe con lo spaccare il Paese”.

La presidente della Commissione Ambiente dell’Ars, Giusi Savarino, anche lei del gruppo che fa capo al presidente della Regione Nello Musumeci, dice: “Le regioni del Sud hanno il diritto di potere recuperare il divario con quelle del Nord. Con il governo Musumeci la Sicilia è finalmente messa nelle condizioni di sfruttare tutti i fondi a disposizione e abbiamo le carte in regola per recuperare il gap infrastrutturale ed economico. Tuttavia, temiamo che questo lavoro possa essere vanificato da una politica miope del governo Conte. L’autonomia differenziata non dovrà essere a favore di alcune regioni e a svantaggio di altre, bensì costituire un valore aggiunto per tutta l’Italia”.

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI