Ragusa-Catania

Autostrada Catania – Ragusa, il ministero: “Opera strategica, ma il progetto è insostenibile”

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti deciderà entro il 13 maggio sulla programmazione economica dei lavori sulla autostrada Catania – Ragusa. Il dicastero guidato dal ministro Toninelli lo ha annunciato in una nota, con cui definisce strategica l’opera ma sottolinea allo stesso tempo una “evidente insostenibilità economica e finanziaria del progetto autostradale secondo il modello del project financing”.

Nella nota del ministero si legge: “Con la previsione di una tariffa grossomodo tripla rispetto alla media nazionale del settore autostradale, circa 21 centesimi/chilometro contro meno di 8, e rischi evidenti in termini di equity, di strutturazione finanziaria dell’operazione e di lievitazione dei costi di costruzione, questa amministrazione e il Mef hanno proposto al Cipe di poter mettere in campo le determinazioni conseguenti entro il prossimo 13 maggio e di riferirne allo stesso Comitato interministeriale per la programmazione economica, anche alla luce della vaghezza del sostegno promesso dalla Regione siciliana in relazione al livello dei pedaggi”.

La nota prosegue: “Dopo decenni di attese e ritardi, si considera strategica la realizzazione dell’opera per il territorio, sia in ottica economica che sociale. Dunque, il Governo sta operando con il massimo impegno e senso di responsabilità per accelerare su un progetto che sia poi effettivamente sostenibile e fruibile per i cittadini. Perché alla Sicilia non servono cattedrali nel deserto, ma opere utili che possano davvero avvicinare le comunità e migliorare la competitività dell’isola”.

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI