Bagheria, ricorso al Tar contro la “zona rossa”: aderiscono 31 commercianti

Il Comune di Bagheria impugnerà l’ordinanza regionale che istituisce la “zona rossa” in tutta la provincia di Palermo (chiedendone la sospensiva per il territorio comunale) ed aderire sono anche i commercianti, che ieri – attraverso una rappresentanza – sono stati ricevuti dall’amministrazione comunale. A firmare il ricorso 31 commercianti.

L’incontro, che segue una precedente riunione tenutasi il 10 aprile, è stato fissato per la sottoscrizione del ricorso al Tar (Tribunale Amministrativo Regionale) da parte dei commercianti, a seguito dell’ordinanza del presidente della Regione siciliana che ha sancito la zona rossa in tutti i Comuni della Città metropolitana di Palermo, determinando un’ulteriore chiusura delle attività commerciali. “Il disagio profondo che stanno vivendo tutte le attività commerciali di Bagheria ci porta a chiedere all’amministrazione comunale di intervenire per presentare un’azione legale”, ha dichiarato
Alessandro Paladino di Bagheria Experience.

“Siamo solidali con i commercianti con azioni concrete perché comprendiamo lo stato d’animo di tutti – dice l’assessore
Alaimo – il nostro non è affatto un invito a non rispettare le norme anti-covid che, anzi vanno rispettate adesso più che mai per tornare a sperare di riaprire, ma, al contempo, adesso si deve agire senza se e senza ma per aiutare tutte le
categorie oramai esasperate dalle chiusure”.

ECCO DOVE APRIRANNO I NUOVI HUB DI VACCINAZIONE IN SICILIA

ASTRAZENECA, IN SICILIA TRE GIORNI DI VACCINI SENZA PRENOTAZIONI

FONDI PER LE FAMIGLIE: ALTRI 4,6 MILIONI TRASFERITI AI COMUNI

COVID, RIAPERTURA GRADUALE DA MAGGIO

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI