Ballarò, il “mercatino” della droga: 11 ordinanze di custodia cautelare eseguite dalla Polizia

Un vero e proprio mercatino della droga, quello scoperto nel popolare quartiere di Ballarò a Palermo dalla polizia di Stato: eseguite 11 ordinanze di custodia cautelare. L’operazione antidroga è stata denominata in codice Street Drug.

Le indagini, coordinate dalla Procura e condotte dagli investigatori della squadra mobile, hanno permesso di sgominare una presunta banda nel mercato storico di Ballarò a Palermo che, secondo le indagini, spacciava cocaina, crack, marijuana e hashish. Uno dei componenti è finito in carcere, per otto sono scattati gli arresti domiciliari per due l’obbligo di dimora.

I NOMI: In carcere è stato condotto Wesley Candeh, 27 anni. Ai domiciliari sono stati posti: Marouen Ben Brahim, 24 anni, Salvatore Bilello, 27 anni, Daniele Colina, 25 anni, Giovanni Fortunato, 21 anni, Antonino Gresti, 22 anni, Giancarlo Grisafi, 23 anni, Tito Marco Kamel, 24 anni e Samuele Spampinato, 20 anni. Notificata la misura cautelare dell’obbligo di dimora a Mirko Parrino, 20 anni, e a Francesco Imperiale, 37 anni.

A gestire l’attività diversi pusher presenti a tutte le ore del giorno e della notte nel quartiere, che riuscivano a soddisfare la “clientela”. Diversi arresti sono avvenuti in flagranza di reato. Le indagini sono state avviate nel 2018 e sono proseguite per un anno. Nonostante gli arresti, la banda riusciva sempre a trovare nuovi pusher da rimpiazzare e alcuni degli indagati avrebbero subito ripreso l’attività di spaccio una volta tornati in libertà.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI