Banca Agricola Popolare di Ragusa

Banca Agricola Popolare di Ragusa, sì dalla Banca Italia per il riacquisto delle azioni

La Banca d’Italia ha autorizzato la Banca Agricola Popolare di Ragusa a riacquistare azioni per il soddisfacimento delle richieste di disinvestimento da parte dei soci che versano in gravi condizioni economiche e di salute.

Sul sito dell’istituto bancario è stato pubblicato il nuovo regolamento del fondo di solidarietà, con i termini e le condizioni dell’ iniziativa che dispone di un plafond di 500mila euro.

La banca spiega che – allo scopo di rendere più ampio il perimetro dell’ iniziativa che ha una durata di 12 mesi – è stato rivisto, innalzandolo, il limite di reddito riferito al nucleo familiare. Allo stesso tempo è stata anche ampliata la previsione delle patologie che danno diritto al rimborso, e sono comprese quelle che comportano un elevato grado d’ invalidità. Le istanze di disinvestimento possono avere un tetto massimo di 15.000 euro.

“La revisione del regolamento del Fondo di solidarietà, al fine di ampliarne il più possibile il perimetro, è la tangibile dimostrazione di come la Banca si stia adoperando a favore delle esigenze dei suoi Soci – ha raccontato il direttore generale, Saverio Continella al Giornale di Sicilia – e di quelli che versano in particolari condizioni di salute”.

Categorie
economia
Facebook

CORRELATI