Bancarotta Thomas Cook, 200 turisti bloccati in un albergo di Marina di Ragusa

Circa 200 turisti in un hotel Thomas Cook in Sicilia sono rimasti bloccati dopo che il tour operator britannico ha annunciato bancarotta.

Così ha riferito un dipendente dell’albergo.

“Stiamo aspettando istruzioni, abbiamo sentito la notizia attraverso i media”, ha affermato un membro dello staff dell’hotel Sentido Acacia Marina a Marina di Ragusa nella Sicilia sud-orientale.

I turisti – per lo più britannici, tedeschi e francesi  – “non sono arrabbiati, ma come noi, stanno aspettando informazioni” su ciò che accadrà.

Il colosso dei viaggi britannico, infatti, ha dichiarato bancarotta dopo non essere riuscita a mettere in piedi un accordo di salvataggio che riuscisse ad evitarle il fallimento.

Ora è scattata l’operazione Project Matterhon, guidato dall’aviazione civile, riportare a casa dall’estero circa 165mila vacanzieri. Per i media bricannici è “la maggiore operazione di rimpatrio mai fatta in tempo di pace”.

L’azienda, con alle spalle 178 anni di storia, non è riuscita a a raccogliere gli ulteriori finanziamenti per 200 milioni di sterline, che servivano per evitare il collasso.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI