Barbagallo (Pd) boccia il governo regionale: “Musumeci inadeguato come presidente”

Il segretario regionale del Partito Democratico, Anthony Barbagallo, boccia il governo regionale e attacca Nello Musumeci dopo la direzione del PD siciliano.

Musumeci è inadeguato al ruolo di presidente della Regione – afferma – . Un governo arruffone sul piano politico, incapace di gestire l’emergenza sociale, sanitaria ed economica determinata dal Coronavirus. Che sul miliardo e 400 milioni stanziati ad aprile ha impegnato soltanto 30 milioni mentre le aziende, le imprese, gli artigiani, gli operatori sanitari, boccheggiano in grande difficoltà”.

Il segretario, parlando delle recenti amministrative, ha detto che “i risultati raggiunti nei piccoli centri sono il riconoscimento dell’attività portata avanti dal PD nei territori. Lo dico da subito: alle prossime elezioni gli iscritti al PD si candideranno sotto il simbolo del partito. Di certo un buon risultato è quello di Termini, dove l’alleanza con i 5 Stelle, può e deve essere un punto di partenza su cui ragionare in vista delle prossime regionali. Partendo da un presupposto: il PD è il primo partito della coalizione di centrosinistra, anche dove quest’ultima non ha vinto”.

La direzione si è svolta alla presenza – oltre che di Barbagallo – del presidente, Antonio Ferrante, e della tesoriera, Francesca Busardò Armetta, mentre tutti gli altri hanno partecipato in videocollegamento. È stato votato all’unanimità un ordine del giorno che impegna il partito a “incalzare il governo della Regione affinché si attivi, finalmente, per sostenere le attività produttive e commerciali siciliane”.

TIZIANA DRAGO LASCIA IL M5S AL SENATO

DROGA E TELEFONINI ALL’UCCIARDONE: CINQUE ARRESTI

DPCM, PARLA L’ASSESSORE SAMONÀ

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI