Giusi Bartolozzi

Bartolozzi alla Camera: “I fondi europei destinati al Sud non siano utilizzati contro la crisi”

Il tema della riprogrammazione dei Fondi europei e di coesione, per contrastare gli effetti economici della pandemia da Coronavirus è oggetto di una interpellanza depositata dal deputato nazionale di Forza Italia Giusi Bartolozzi e rivolta al ministro dell’Economia Gualtieri ed al ministro del Sud e della coesione Provenzano: sarà discussa giovedì prossimo.

La Bartolozzi chiede di precisare, fugando ogni possibile dubbio, che nella riprogrammazione saranno pienamente rispettati sia l’allocazione delle attuali dotazioni finanziarie e la loro destinazione regionale che il principio di addizionalità delle risorse europee e di coesione rispetto agli interventi ordinarie e straordinari finanziati con la fiscalità generale.

In sostanza si chiede di scongiurare il timore che le somme già destinate al Sud possano sostituire l’intervento che va assicurato dallo Stato su tutto il territorio nazionale considerato che “gli effetti della crisi economica del Sud ha ed avrà effetti più pervasivi e durevoli per l’intrinseca debolezza del tessuto socio-economico meridionale”.

“Se appare impensabile che tali risorse possano finanziarie iniziative al di fuori dei territori alle quali sono state assegnate – scrive la Bartolozzi – , non lo è meno che la riprogrammazione dei fondi europei e di coesione non potrà essere utilizzata per finanziarie, nei territori meridionali, gli interventi di contrasto agli effetti economici della pandemia, ai quali potranno soltanto aggiungersi per rafforzare la spinte nelle aree economicamente e socialmente più deboli. Regioni, già attraversate da un’immigrazione “di ritorno” di decine di migliaia di operai e studenti erano in recessione già prima dell’irrompere del Covid-19, e vivranno, al termine della pandemia, mesi se non anni durissimi prima di incrociare la ripresa”.

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI