Beni culturali, i sindacati all’assessore Grasso: “Pagare gli arretrati ai custodi”

“I lavoratori dei siti culturali della Regione siciliana hanno garantito lo scorso anno più di 5 milioni di accessi certificati ai siti archeologici e museali per un incasso di quasi trenta milioni di euro, ma il personale non ha avuto liquidati ancora i soldi per le aperture festive, le turnazione, la tutela e la vigilanza di tutti i siti”.

Lo afferma una nota del Cobas-Codir e del Cu.Pa.S/Codir.

“I lavoratori sono stanchi di subire mortificazioni – affermano i sindacalisti – pertanto invitiamo l’assessore Bernadette Grasso a vigilare che vi sia il pagamento degli arretrati in tempi certi”.

Categorie
economia
Facebook

CORRELATI