Biagio Conte

Biagio Conte, appello ai politici: “Niente più scontri e rivalità. Aiutate il popolo”

Biagio Conte, missionario laico di Palermo, ha lanciato un appello ai politici in vista delle imminenti elezioni, in programma il 25 settembre sia per la presidenza della Regione Siciliana che per il Parlamento a livello nazionale.

“Autorità, il vostro incarico non è solo una professione, ma soprattutto una missione. Avete un compito e un dovere, di aiutare e di ridare fiducia a tutti i cittadini della nazione Italia. Autorità politiche, vi prego non più scontri e opposizioni e rivalità fra voi. Basta, perché tutto il popolo non continui a subire ed essere abbandonato a sé stesso”, afferma.

“Purtroppo tutti i cittadini stanno soffrendo e subendo gli errori commessi dalle varie Istituzioni politiche e dai vari partiti. Attendiamo da anni di essere giustamente amministrati e guidati da un giusto e corretto governo. E vi prego basta, non fate più prevalere i vostri interessi e ancora cosa più grave i vostri poteri, il vostro io per volere conquistare i primi posti, diventando schiavi e attaccandovi ai soldi e alle ricchezze materiali. E così si continua a non dare dignità, aiuto e lavoro, così si continuano a realizzare profonde ferite e spaccature tra governo e i cittadini”.

Biagio Conte è alloggiato nella astanteria della missione Speranza e Carità di Palermo, ed è monitorato da medici e accudito da fratelli. Fondatore della missione, che accoglie in gratuità e provvidenza circa 600 persone in difficoltà, ha avuto diagnosticato un tumore al colon.

“Il governo – sottolinea Biagio Conte – non può continuare a cadere ed andare in crisi continuamente così da non poter governare, chi ci andrà di mezzo sono sempre i più deboli, i più poveri, ma anche tristemente il medio ceto e in forma diversa l’alto ceto. Stiamo attendendo da anni che le varie correnti politiche si mettano d’accordo, per poter formare così al più presto un giusto e stabile governo e non più divisioni e opposizioni selvagge, continuando a divorarsi a vicenda. Politici, adesso basta assicurarvi stipendi d’oro e gonfiarvi di ricche e polpose pensioni, mentre purtroppo i cittadini continuano a soffrire e a subire continuamente aumenti di tasse, a cui se ne aggiungono altri più gravi, come le bollette di luce, di gas e di acqua. Altra ingiustizia, si toglie loro anche quel poco che ricevono di aiuto, come il sussidio, causando così nuovi divari e povertà, rischiando di alimentare e realizzare nuovi ladri e delinquenti e rafforzare il terrorismo, le organizzazioni malavitose. E così ingiustamente il popolo continua a subire e a soffrire, con un forte rischio di realizzare una sfiducia e un odio verso le istituzioni. Vi prego non commettiamo questo grave errore, ma si rinsaldi il nostro governo, nella verità e nella giustizia, chiedendo aiuto al Buon Dio, affinché il nostro orgoglio e il nostro io, vengano sconfitti e prevalga il bene”.

PALERMO, GIOVANE PESCATORE DI 26 ANNI FOLGORATO AL PORTICCIOLO DELLA BANDITA: È GRAVE

PALERMO, LA REGIONE FINANZIA GLI INTERVENTI PER LA MESSA IN SICUREZZA DEL CANALE PAPIRETO

INCIDENTE STRADALE NEL MESSINESE, SCONTRO AUTO-MOTO: MUORE UN RAGAZZO DI 22 ANNI

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI