blutec segnali di ottimismo dall'amministrazione giudiziaria

Blutec, non arrivano risposte da Roma: nuova manifestazione dei lavoratori

Si riscalda la vertenza Blutec. Anche oggi i lavoratori dello stabilimento ex Fiat hanno scelto la strada della protesta, intrapresa la settimana scorsa con l’occupazione dei locali del Comune. I motivi della protesta sono il ritardo nella firma del decreto di finanziamento della cassa integrazione per il 2019 e il mancato rispetto degli impegni da parte di Blutec per il rilancio dello stabilimento palermitano.

Una vicenda che è approdata a Roma e che è oggetto di scontro politico. Il Movimento 5 Stelle ha appena ribadito che le promesse fatte alcuni mesi fa dal vicepremier Di Maio saranno mantenute ma che l’azienda deve fare la sua parte, come concordato a suo tempo. Il presidente della Regione ha scritto al Ministero per rinnovare l’urgenza di una positiva soluzione.

La protesta dei lavoratori viene appoggiata dai lavoratori dell’indotto e anche da alcuni amministratori dei comuni del comprensorio, dando forza alla posizione assunta dal sindaco di Termini Imerese Giunta. I sindaci della zona si sono detti pronti a manifestare anche davanti alla sede del Mise a Roma.

I sindacati hanno chiesto un incontro sia al Mise che al ministero del Lavoro: ma a fronte dell’urgenza della richiesta ancora non è arrivata alcuna risposta ufficiale.

 

Categorie
attualità
Facebook
Video

CORRELATI