Bonus Sicilia, Confesercenti: “Sospendere la procedura, troppi problemi sul portale”

Continua a far discutere il “click day” per il Bonus Sicilia previsto per il 5 ottobre e il presidente regionale di Confesercenti Sicilia Vittorio Messina chiede ora “un rinvio dell’assegnazione del Bonus” per risolvere una serie di anomalie e altre criticità al portale, già denunciate nei giorni scorsi.

“Riceviamo in queste ore – afferma Messina – centinaia di segnalazioni da imprenditori e consulenti perché il portale attraverso cui si dovrebbe concorrere al Bonus Sicilia ha problemi tecnici e impedisce la partecipazione a imprese che hanno invece le carte in regola per concorrere”.

“Occorre senz’altro rivedere il metodo del Click day che non tiene conto del digital divide che certamente penalizza i concorrenti che si trovano in zone dove la linea non ha gli stessi parametri di quella che serve i grandi centri – spiega – Non si capisce poi perché sottoporre le imprese ad ulteriori costi per la certificazione del revisore invece di ricorrere all’autocertificazione. Da rivedere anche la richiesta della regolarità del DURC, senza considerare che le analoghe misure del Governo nazionale non hanno previsto tale documentazione tenendo conto delle difficoltà che le imprese hanno affrontato durante il lockdown e anche subito dopo. Inoltre appare evidente che bisogna procedere ad una revisione dei codici Ateco ammissibili a finanziamento”.

ARRESTATO L’EX DIRETTORE DEL CIMITERO DEI ROTOLI

CORONAVIRUS, IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DELL’1 OTTOBRE

BONUS SICILIA, I CHIARIMENTI SUL DURC DA PARTE DELL’ASSESSORATO

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI