Bonus Sicilia, “sospendere il click day”: M5S e PD presentano un ordine del giorno all’Ars

Sospendere il “Click day” e convocare con urgenza le parti. É quanto sostenuto da Movimento 5 Stelle e Pd che hanno presentato insieme all’Ars un ordine del giorno e impegnare il governo regionale sul tema del Bonus Sicilia dopo il fallimento del click day di lunedì 5 (poi rinviato a giovedì).

La notizia viene così commentata dal capogruppo M5S Giorgio Pasqua: “È giusto rivedere un progetto che ha fatto, come ampiamente previsto, acqua da tutte le parti. In Sicilia chi sbaglia non paga mai, ci saremmo aspettati le dimissioni di Turano, di Armao, o di Falgares, invece nulla. È come se non fosse accaduto niente, il clic day si è trasformato in crac day, con enormi danni alle imprese e all’immagine della Sicilia. Chi ha fatto il progetto, chi lo ha collaudato ora se ne paghi le conseguenze”.

“Perché e chi ha deciso – chiede inoltre Pasqua – di esternalizzare il click day con aggravio di costi, quando avevamo a disposizione Sicilia digitale che negli ultimi 2 anni ha gestito 18 click day senza nessun problema?”.

CORONAVIRUS: I DATI DELLA SICILIA (6 OTTOBRE)

ELEZIONI AMMINISTRATIVE: I SINDACI ELETTI E I BALLOTTAGGI

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI