cimitero

Burgio (Ag), trovano un morto seppellito nella cappella di famiglia: accolto ricorso al Tar

Nessuna risposta dall’amministrazione comunale di Burgio, in provincia di Agrigento dopo che una famiglia ha chiesto spiegazioni su una salma di un defunto estraneo, trovata nella propria cappella cimiteriale e tumulato senza alcuna autorizzazione.

Necessario ricorso – poi ottenuto – al Tar di Palermo per che ha costretto l’amministrazione a fornire una risposta entro 30 giorni.

La scoperta è stata fatta da una donna in visita ai propri familiari, quando ha notato uno spazio della cappella occupato da una persona di cui era indicato anche nome e cognome. Da qui la richiesta di delucidazioni degli avvocati.

INDOSSA DEGLI ABITI ED ESCE DAL NEGOZIO SENZA PAGARE: ARRESTATO UN 34ENNE A PALERMO

SCIACCA, PAZIENTE DA 13 GIORNI AL PRONTO SOCCORSO DELL’OSPEDALE. “NON È LA SANITÀ CHE VOGLIAMO”

INCIDENTE SUL LAVORO A MARSALA: SI RIBALTA IL TRATTORE, MUORE UN UOMO

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI