Caccamo (Pa): si dimette il sindaco Di Cola, polemica con il Consiglio Comunale

Si è dimesso il sindaco di Caccamo Nicasio Di Cola per contrasti con il consiglio comunale. A comunicare la decisione è stato lo stesso primo cittadino con un post su Facebook con il quale attacca il consiglio che avrebbe imposto un azzeramento della giunta.

Il sindaco Di Cola, a cui mancavano ancora due anni di mandato, ha così annunciato di non voler accettare il “ricatto”, come lo ha definito, e di lasciare la poltrona di primo cittadino. “Desidero informare la cittadinanza che ho rassegnato le dimissioni da Sindaco. È stata una decisione sofferta ma necessaria per porre fine allo scontro con il consiglio. Mi è stata avanzata una proposta dall’assise che prevedeva l’azzeramento dell’intera giunta e la nomina di quattro nuovi assessori esterni, scelti tutti dal consiglio. Personalmente ho ritenuto inaccettabile tale proposta, in quanto avrei dovuto sacrificare gli assessori attuali che hanno lavorato con impegno e sacrificio. Avrei potuto contraccambiare ma il “discorso dell’odio”, quello che non dice ma fa, quello che non spiega, ma offende, non mi appartiene. Per cui tra la velleità di continuare a fare il sindaco e di tutelare la mia dignità di Uomo ho preferito la seconda ipotesi, ponendo fine a una situazione non più sostenibile”.

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI